Calcio: Avellino rischia tutto. Non avrà la mutualità

1af22f3864679e7a95abba3f90a5ee05.gifSembra non ci sia più pace per il nostro amato lupo, la Gazzetta dello Sport di oggi pubblica quest’articolo in esclusiva che se confermato potrebbe avere degli effetti devastanti, non solo per il prosieguo del campionato ma anche per il futuro societario.

L’Avellino è nel dramma. Ieri in Lega il consiglio direttivo ha deciso di togliere i soldi della mutualità alla società irpina e tutti potete capire cosa voglia dire, in una situazione economico-finanziaria già molto preoccupante, non poter contare su 4,2 milioni di euro. La Lega ha applicato il regolamento interno approvato a inizio stagione proprio per garantire il risanamento dei bilanci. Non era mai accaduto che la Lega togliesse la mutualità ad una sua società. Quello che è accaduto ieri in Lega è stato circondato dal più stretto riserbo. Non si sa neanche se il presidente Antonio Matarrese abbia già informato il presidente dell’Avellino, Marco Pugliese. Ieri Matarrese era affranto per la gravità di una decisione che pur tanto a malincuore il consiglio ha dovuto prendere.
Da quanto si è potuto capire, all’inizio del direttivo è stata notificata ai consiglieri la notizia, con tanto di incartamenti, che una società pur dopo numerosi sollecitazioni, non ha ottemperato all’obbligo di depositare entro febbraio le fideiussioni per garantire la parte di stipendi ai giocatori extra budget. Il regolamento prescrive che un club può destinare agli emolumenti non più del 65% del valore della produzione, cioè di quanto incassa. Se prende impegni con calciatori e tecnici eccedenti il 65% deve garantirli depositando in Lega le fideiussioni. Ai consiglieri è stato chiesto di votare l’applicazione della regola, cioè la cancellazione della mutualità, senza dire il nome della società. E’ stato un vero e proprio fulmine.
La decisione è stata presa a maggioranza: pollice verso per questa società. Soltanto dopo gli stessi consiglieri hanno saputo che si tratta dell’Avellino.Ora per giovedì prossimo un´assemblea dei presidenti della B per il primo anno senza contratto tv «per l´esame delle difficoltà della categoria e lo studio di proposte di riduzione dei costi e aumento dei ricavi. E per l´esame delle norme di iscrizione ai campionati ». Definite «ridicole» le offerte «di qualche migliaio di euro di Conto tv per questa o quella partita pur sapendo che i diritti non sono in vendita». L´antitrust ha domandato chiarimenti e Matarrese ha assicurato che «lì avrà: la Lega non ha licenziato diritti>>.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Calcio: Avellino rischia tutto. Non avrà la mutualitàultima modifica: 2008-04-11T15:10:00+02:00da forza_avellino
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Calcio: Avellino rischia tutto. Non avrà la mutualità

  1. Intanto ecco il comunicato ufficiale della Società:

    In seguito a quanto scritto in data odierna dal quotidiano “La Gazzetta dello Sport” a pagina 21 nell’articolo dal titolo “Avellino rischia tutto. Non avrà la mutualità”, l’amministratore delegato Massimo Pugliese afferma quanto segue:
    “Il tutto è letteralmente assurdo. La norma prevede che lo splafonamento del budget degli stipendi venga coperto attraverso finanziamenti soci infruttiferi e postergati o attraverso il rilascio di una fideiussione bancaria. L’U.S. Avellino S.p.A. ha optato per la prima soluzione ricevendo dal socio finanziamenti infruttiferi e postergati addirittura per importi superiori a quanto richiesto dalla LNP. Dopo aver parlato personalmente della questione con il Presidente Antonio Matarrese, già nella giornata odierna il sig. Antonio Loschiavo raggiungerà gli uffici della Lega di Milano per chiarire il tutto.”

Lascia un commento